Un abito da sposa a sirena in fase di studio e lavorazione, illustrato per te.

Queste che vedi sono alcune delle fasi di studio dell’abito da sposa a sirena Veronica, della Collezione 2016.

Le fasi di lavorazione in sartoria sono tantissime.

L’abito in genere nasce da un disegno che mi accompagna in deposito per la scelta del tessuto più indicato.

 

Sei lì che guardi il raso, lo chiffon, l’organza, la pila di pizzo francese e devi provare ad immaginare con quale di quei tessuti la resa sarà più simile a ciò che tu hai in mente.

abito da sposa a sirena in raso di seta

Così inizi ad aprire le pezze, sciogli qualche metro di tessuto, lo fai cadere a terra simulando la gonna o la coda del vestito. Ci poggi sopra qualche pizzo, fili di cristallo, cambi il tessuto, togli il cristallo, aggiungi le perle. Ti fermi solo quando lo sguardo ti si illumina e sai perfettamente di aver raggiunto il risultato che volevi.

In seguito si passa al taglio del modello ed alle cuciture base che ci consentono di studiare il prototipo e migliorarne la vestibilità.

abito da sposa a sirena su misura

Le prove sul manichino sartoriale sono numerose e alcune parti dell’abito posso anche essere completamente modificate, almeno fino a quando il risultato non ci soddisfa. Una volta che la base in tessuto è completa si passa alla messa a misura del pizzo francese, applicato e ricamato direttamente sul manichino che simula la vestibilità del corpo e permette al tessuto di arrotondarsi nelle giuste posizioni per evitare difetti.

abito da sposa a sirena in pizzo francese

La fase di applicazione e ricamo del pizzo è ovviamente la più lunga, soprattutto per il prototipo, perchè bisogna cercare di rimanere quanto più fedeli è possibile al figurino di base. La creazione completa deve rispettare l’intersecarsi dei fiori e delle foglie del pizzo stesso e l’armonia che c’è nel figurino base.

L’ultima fase è quella della prova del vestito da sposa a sirena addosso alla modella. La

abito da sposa a sirena