Ho avuto il piacere di vestire questa splendida creatura per il giorno delle sue nozze e voglio raccontarti quanto fosse bella nel suo abito da sposa.

Giovanna è una dolcissima donna ed il giorno in cui ha scelto il suo vestito da sposa era accompagnata dalla mamma e dalla suocera, due persone adorabili, che l’hanno affiancata in tutte le sue scelte, orgogliose di tanta bellezza. Era tenerissimo vedere queste donne così affiatate che, insieme, valutavano tutti i modelli disponibili, le sete, le scollature, il pizzo, il cristallo e tutte e tre sono state sempre d’accordo su ogni elemento dall’inizio alla fine.

Dopo una chiacchierata iniziale per capire bene desideri ed aspettative ( e quanto è importante per noi la tua scelta puoi leggerlo qui ), abbiamo provato alcuni modelli e valutato alcune scollature e linee della collezione sposa 2016. Tutti gli abiti misurati le stavano bene, anche perchè Giovanna è alta e magra, ma nessuno era esattamente quello che voleva.

Adoro le donne che non si accontentano…. 😉

Così da ogni vestito provato abbiamo preso qualche elemento, la scollatura ed il pizzo ricamato da uno, la linea della gonna da un altro capo e, senza snaturare quelle che erano le sue richieste, ho suggerito alcuni accorgimenti sartoriali per un risultato ottimale.

Mano mano che si andava avanti, l’abito da sposa prendeva corpo e forma.

Giovanna però era indecisa tra una gonna lunga ed una che fosse più corta avanti…

Poi mi ha detto:-” vorrei che la mia gonna volasse..”-

Il voile di chiffon che mi era appena arrivato dalle seterie faceva proprio al caso nostro!

Era leggerissimo ed impalpabile, volava solo guardandolo e quando le ho detto:-” facciamole entrambe”- mi ha sorriso 🙂

Non hai idea di che soddisfazione è stata vedere nascere questo abito. La mamma era felicissima, la suocera radiosa, Giovanna splendida ed io contenta. Un tripudio di felicità.

All’ultima prova il vestito era perfetto ( se vuoi sapere come procediamo per le prove puoi leggere questa pagina ). Soltanto noi quattro sapevamo delle due gonne messe una sull’altra, gli altri lo avrebbero scoperto al ricevimento di nozze, probabilmente ai balli.

Un meraviglioso velo ricamato completava l’eleganza della mise.

Abito da Sposa realizzato in Atelier

Abito da Sposa realizzato in Atelier

Non è facile raccontarti tutta l’emozione che c’è nell’aria al ritiro dell’abito da sposa.

Lo sguardo delle ragazze è tenerissimo, quasi non vorrebbero andare più via.

Tutti quei momenti trascorsi insieme restano per sempre nella loro memoria e tu, che partecipi solo come professionista, alla loro gioia sei completamente coinvolta, ti senti quasi parte della famiglia.

Vanno via e stai lì che speri che tutto vada per il meglio, che lui non pianga dall’emozione quando le scosta il velo dal viso e che siano felici.

Poi ci sono giorni come questo, durante i quali stai lì a scrivere un articolo su..neanche me lo ricordo più su cosa.. e lei, Giovanna, ti manda la sua foto nella chat di Facebook, scrivendo.. “grazie”

..e tu sorridi, felice, perchè sai che è andato tutto bene e la vedi splendida nel suo abito da sposa, quello che la ha accompagnata nella sua scelta d’amore.

Grazie a te Giovanna 🙂

Elena Barba