No, non si sta avvicinando il Natale, lo so, ma quante di voi sono alle prese con l’organizzazione del matrimonio a Dicembre?

La sposa invernale ha un fascino misterioso e il ricevimento di nozze a Natale può farti sfruttare il calore e l’armonia di questa festa. Pungitopo ed agrifoglio sotto ai quali baciarsi ti porteranno fortuna e l’albero di Natale addobbato in rosso ed oro potrà nascondere piccoli doni per gli invitati. Insomma il matrimonio invernale può essere davvero un ricordo indelebile, come mi hanno raccontato le spose, a patto che scegli la giusta atmosfera e che tutto, dico tutto, sia assolutamente in sintonia.

Ho raccolto qui un elenco di piccoli consigli e dritte, informazioni e punti di vista tra i quali spulciare e, magari ci potrai trovare qualche idea carina da rubare per il tuo matrimonio. Intendiamoci non è una guida all’organizzazione del matrimonio invernale, ma solo una breve e veloce raccolta senza alcuna pretesa. Partiamo dalla location, passiamo attraverso i fiori e le bomboniere e l’occhio è puntato sull’abito da sposa invernale che sceglierai per le tue nozze.

Si, perchè tutti, come sempre guarderanno solo te, la sposa.

Le scarpe da sposa invernali in oro

Le scarpe da sposa invernali in oro


Questi gli argomenti che trovi in questo articolo ( clicca sui link )

  1. La sposa invernale: a Napoli 3 location esclusive per il matrimonio
  2. A che ora sposarsi in inverno.
  3. La sposa invernale che fiori può scegliere?
  4. I fiori per il bouquet da sposa invernale.
  5. L’abito da sposa invernale.
  6. Come scegliere l’abito da sposa invernale.
  7. I modelli di abiti da sposa invernali. 
  8. I tessuti per l’abito da sposa invernale.
  9. Le scollature per l’abito da sposa invernale.
  10. Gli accessori per l’abito da sposa invernale.
  11. Le scarpe per la sposa invernale.
  12. La pettinatura per la sposa invernale.

La sposa invernale: a Napoli 3 location esclusive per il matrimonio

  • Castello Lancellotti Lauro

Poco distante dalla città di Nola, nella Valle di Lauro, sorge il Castello Lancellotti, una residenza d’epoca, tra le più belle della Campania. Sembra esistesse già intorno agli anni 1000, ma con certezza nel 1277 si legge nei registri della Cancelleria Angioina della sua esistenza. Ha ospitato diverse signorie, dai Principi del Principato di Salerno, ai Conti Orsini di Nola, nel periodo Aragonese, fino ai Pignatelli e i Lancellotti. Oggi questa dimora storica accoglie i visitatori con percorsi guidati che, attraversandone i cortili, le scuderie e le sale interne, fanno un tuffo nel passato.

A Castello Lancellotti Lauro è possibile sposarsi  e sceglierlo per un matrimonio a Dicembre lascerebbe il ricordo ad i tuoi invitati di aver vissuto una esperienza unica ed irripetibile nelle sale restaurate e tenute alla perfezione. Il Castello è presente sul sito residenzedepoca.it

  • Complesso monumentale di Santa Chiara

Il chiostro di Santa ChiaraIl complesso comprende Chiesa, Monastero e Convento e fu edificato nel 1300 circa per volere di Roberto D’Angiò e di sua moglie. I sovrani costruirono una cittadella francescana che ospitasse nel Monastero le Clarisse e nel Convento adiacente i Frati Minori. Il Chiostro Maiolicato di Santa Chiara, recentemente restaurato e restituito ai visitatori, è composto da 66 archi a sesto acuto, poggianti su pilastri in piperno, con un giardino diviso in quattro settori da due viali che si incrociano.

Perfetta location per un matrimonio invernale, nella Chiesa del Complesso si può celebrare il rito religioso e le sale interne possono accogliere gli invitati per una cena o per un veloce buffet. La visita alla Sala delle Cappe, all’Antico refettorio, al Chiostro di S. Francesco può essere arricchita da tutto il resto del complesso monumentale e la visita al Presepe Napoletano, che conserva pastori del settecento e dell’ottocento, regalare armonia con la festa del Natale.

  • Palazzo  Caracciolo San Teodoro

Antica residenza gentilizia della Riviera di Chiaia, palazzo San Teodoro sembra essere la location d’eccellenza per un matrimonio in inverno esclusivo. Acquistato dal Duca Caracciolo di San Teodoro nell’Ottocento e restaurato da Bechi, architetto e arredatore di notevole talento, è stato nuovamente restaurato recentemente ed aperto ad eventi culturali ed artistici, convegni, meeting, pranzi placès, cocktails e matrimoni.

La location può accogliere fino a poco più di 200 invitati e le sale dal gusto raffinato sembrano perfette per un ricevimento a Natale. L’atmosfera calda e ricercata può rendere le nozze invernali indimenticabili. Anche Palazzo Caracciolo San Teodoro è inserito sul sito residenzedepoca.it dove puoi ammirarne gli interni e gli allestimenti dei banchetti.

A che ora sposarsi in inverno?

In inverno è meglio sposarsi di giorno

In Inverno è meglio sposarsi di giorno

Se hai scelto Dicembre per le nozze, ci sono piccoli dettagli che possono essere molto importanti e a che a volte si sottovalutano, come l’orario migliore per sposarsi in inverno. Se si preferiscono foto naturali, la luce del giorno è ciò di cui ha bisogno il fotografo delle nozze e arrivare in chiesa alle 11 o giù di lì ti garantirà una buona luce per gran parte della giornata. Senza contare che a Dicembre fa abbastanza freddo e le ore della mattina sono le più calde. Sposarsi di mattina in inverno è una delle migliori scelte che puoi fare, avrai tanta luce con cui giocare per foto e filmino e una temperatura accettabile.

La sposa invernale che fiori può scegliere? 

Gli addobbi di fiori che la sposa può scegliere possono essere davvero suggestivi in inverno. Certo non sono disponibili tutte le varietà di fiori che abbiamo in primavera o in estate, ma grazie all’importazione, un bravo fiorista sarà comunque in grado di accontentarti su molte cose.

Approfitta, però, del periodo e di quello che la natura ti offre come colori e fiori e potrai creare una atmosfera diversa e calda con pochi elementi.

fiori di poinsettia per la sposa invernale

Fiori di pionsettia per la sposa invernale

Intanto Dicembre ti offre i colori del Natale e potrai far allestire chiesa e location con  fiori di Poinsettia, la cosiddetta stella di natale, pungitopo, con le sue bacche rosse portafortuna, agrifoglio ed vischio. Il rosso e l’oro potrebbero essere i colori più adatti, o argento e verde utilizzando il verde-grigio dell’eucalipto e l’abete argentato, anche l’arancio della zucca sembra allegro e perfetto. E non dimenticare l’albero di natale, fa allegria, ai bambini si illuminano gli occhi e su ci puoi appendere piccoli ricordi delle tue nozze per gli invitati.

Il bianco è sempre una scelta elegante ed un allestimento floreale “total white” per le nozze può giocare con l’amaryllis, anemoni bianchi, ranuncoli e cascate di rose.

Ho raccolto qui per te qualche foto di addobbi di fiori per il matrimonio in inverno e scene di allestimenti reali. Sono idee semplici, ma suggestive ed alcune potresti anche realizzarle da te, divertendoti con le amiche.

Hai mai pensato ad utilizzare dei tronchi di legno con pigne, zucche e candele per i tavoli degli invitati? La composizione che vedi in foto è particolarmente grande ed adatta ad angoli della location, ma, ridimensionata, sarebbe perfetta per i tavoli.

legno zucche e candele

credits: fonte Pinterest

Le candele nelle lanterne, che cosa romantica, a chi di noi sognatrici non piacerebbero? Una serie di lanterne in ferro battuto, una diversa dall’altra, sospese al di sopra dei tavoli nel salone del ricevimento, insieme ad una cascata di rose bianche renderanno l’ambiente caldo e soft.

Al mio via tutte a sognare…

matrimonio con candele e rose bianche

credits:fonte Pinterest

Ti avevo accennato sopra all’albero di Natale al ricevimento di nozze invernale. Guarda che carini anche tutti in bianco, come sono stati preparati per questa coppia di sposi americani. Hanno creato un angolo naturale, con abeti veri pieni di neve e lucine per gli scatti delle foto ricordo.

albero di natale al matrimonio

photo credits: Colorband Photo Artisans, Oklahoma

Queste composizioni di fiori, invece, richiamano l’albero di natale con forma e colori e messi al centro della tavola degli invitati lasciano il sapore e la magia del Natale.

allestimento di nozze a natale

photo credits: MK Photografy,

I fiori per il bouquet da sposa invernale

winter wedding bouquet

credits: fonte Pinterest

bouquet sposa autunno

credits: fonte Pinterest

Andiamo al bouquet da sposa invernale. In quante pensate che in inverno ci siano poche idee davvero belle da realizzare? Invece ne esistono a migliaia e se usi Pinterest ne pinnerai talmente tante che, alla fine, non saprai quale bouquet scegliere, sono tutti così romantici.

Nel bouquet da sposa in inverno puoi usare piante grasse e legno, pigne di varie grandezze e melograno, fiori di cotone e bacche colorate, come puoi vedere in alcune delle foto che ho caricato qui sotto.

 

Nel bouquet in basso la sposa ha scelto le pigne, piuttosto aperte, quasi a ricordare la forma delle rose ed il colore del legno insieme a bacche blu e rose bianche.

bouquet sposa rose e pigne

photo credits: Parsonage Flowers

I fiori di cotone..magari non ci avevi pensato..sono assolutamente perfetti per un bouquet sposa invernale. Nella foto qui sotto, sono messi accanto a fiori secchi e bacche, in una idea romantica che fa venire in mente la neve.

bouquet sposa con fiori di cotone

Photo Credits: Pinterest

L’abito da sposa invernale

Insomma, se siamo qui è perchè molto probabilmente sei freddolosa e stai cercando di scegliere un abito da sposa invernale che ti tenga al calduccio, ma con classe ed eleganza. Maniche lunghe, scollature, tessuti più caldi, quanti punti interrogativi hai in questo momento in mente? Vediamo di affrontarli tutti e cercare di fare chiarezza.

Abito da Sposa invernale Dalma

Abito da Sposa invernale Dalma

In linea di massima le collezioni di abiti da sposa sono uniche ogni anno. I modelli sono spesso leggeri e molto scollati e sembrano poco adatti se il matrimonio è a Dicembre o in inverno. Sono pochissime le case di moda sposa che producono abiti con tessuti più pesanti e, soprattutto con scollature e caratteristiche adatte alla stagione invernale.

Qui puoi vedere la Collezione Sposa Ateleba 2018

Potrai valutare tante collezioni, visitare i siti dei brand più noti, da Pronovias, a Rosa Clarà, da Berta ad Alessandra Rinaudo, ma resta il fatto che la quasi totalità dei vestiti da sposa che ammirerai ti sembreranno perfetti per la primavera e l’estate ed immettibili col freddo.

Ma non scoraggiarti. Se ti innamori di un abito che non è adatto alla stagione invernale, potresti valutare di farlo realizzare su misura con le modifiche adatte invece che rinunziare o morire di freddo. Puoi rivolgerti ad una sartoria specializzata nella produzione di abiti da sposa e, per fortuna, ne esistono di ottime in ogni città.

La sposa invernale

Spesso basta modificare qualche dettaglio, allungare le maniche, scegliere un tessuto più corposo e pesante, abbinare qualche accessorio caldo e comodo per rendere un modello perfetto anche per una sposa invernale.

É quello che consiglio alle mie clienti qui in atelier. Un Abito da sposa su misura ( se clicchi sul link ti racconto come lo facciamo qui nella mia sartoria ) non ha uno standard.

Abito da sposa invernale su misura

Abito da Sposa Invernale su misura

Si parte dal modello che hai scelto e, via via che misuriamo, ti suggerisco le modifiche migliori

Le modifiche al modello di abito da sposa

Le modifiche al modello di abito da sposa

per fartelo star bene addosso, per appesantirlo e proteggerti dal freddo pungente, insomma per renderti felice. Alla fine della misura avrai scelto un capo assolutamente personale ed esclusivo, perfetto per il tuo corpo, nel colore che fa risaltare il tuo incarnato, corredato degli accessori adatti e un po’ più pesante per cercare di coprirti dal freddo dei mesi invernali.

Partiamo quindi dal valutare i modelli degli abiti da sposa.

Come scegliere l’abito da sposa invernale

La prima cosa da fare, quindi, è evitare di pensare al gelo. Non serve a nulla e considera che, se sentirai freddo, non sarà colpa del vestito, piuttosto del fatto che è inverno ed, in genere, in inverno fa freddo.

Assodata questa incredibile verità vorrei che ti confortasse il fatto che esistono tanti modi per coprirsi e riscaldarsi, anche per una sposa invernale. Copri spalle imbottiti, giacche eleganti, cappottini di lana, stole di cachemire, insomma puoi abbinare al tuo vestito accessori pesanti che ti tengano calda senza modificare nulla del modello che più ti piace. Ma degli accessori parleremo dopo.

I modelli di abito da sposa invernali

Tra tutti quelli che ammirerai ovviamente alcuni modelli dovrai scartarli subito. Ci sono elementi davvero fuori posto come lo spacco sul davanti della gonna alto fino all’inguine, fantastico se sei una stangona di 1,80 che si sposa in spiaggia e d’estate, ma un tantino inadatto per chiesa e Dicembre.

I modelli perfetti sono tanti, ed ognuno può essere realizzato con piccole modifiche che lo rendono pesante quel tanto che basta da non farti battere in denti nel salone del ricevimento. Qui ne ho selezionati alcuni per te, poi magari dimmi che ne pensi.

  • l’abito da sposa invernale ampio. Il volume delle gonne protegge le gambe dal freddo, gli strati di tulle e crinoline possono arrivare fino ad una cinquantina ed il freddo resta chiuso fuori. Le sottogonne riscaldano e se ti propongono di mettere sotto alla gonna il “cerchio” opponiti decisamente. Non si usa più da anni. Il volume si ottiene con leggerissime crinoline e non con la stecca di ferro che rende il vestito posticcio e carnevalesco. Il cerchio non ti protegge da nulla, le gambe sono libere ed esposte al freddo, può essere usato in casi estremi nei mesi estivi proprio per salvaguardare il corpo da un accumulo di calore eccessivo.
  • L’abito da sposa invernale a cono. Il modello ricorda quello largo, ma il volume è
    Abito da sposa a cono

    Abito da sposa a cono

    inferiore, i fianchi non vengono allargati ed è particolarmente indicato per fisici dai fianchi larghi che non si vogliono sottolineare, perfetto anche per un corpo magro e longilineo. Ammesso che sia il modello che preferisci, vige anche per lui la regola del “cerchio no”. Una sottogonna in tulle strutturata per non allargare i fianchi sarà perfetta e ti riscalderà

  • L’abito da sposa invernale impero. Siamo passate ai modelli morbidi e scivolati e l’impero è uno di quelli che sta bene a tante. Non segna su punto vita e fianchi che se non sono proprio il nostro punto forte, può far comodo. Il tessuto leggero è d’obbligo con questo modello, ma basta scartare lo chiffon ed il velo e preferire più strati di georgette o crepe de chine per avere n peso superiore. Qualche filo di fodera in più aggiunto in sartoria o, per le più freddolose, una fodera in maglina di lana, scongiurerà la luna di miele a letto con la febbre alta.
  • L’abito da sposa invernale scivolato. Come per il modello impero, qualsiasi scivolato può andar bene. Con tessuti più corposi e, magari, alternandone più strati il freddo sarà scongiurato. La sottogonna di morbida maglina di lana può essere aggiunta, ma non in tutti i casi. Si deve valutare bene la caduta del modello per decidere il tipo di fodera, a volte basta un dettaglio per rovinare un modello. Devi assolutamente affidarti ai consigli di chi ne sa più di te in sartoria almeno per questo modello.

Abiti da Sposa Scivolati Ateleba Sposa Napoli

 

  • L’abito da sposa invernale a sirena. Uno tra i più eleganti e raffinati, il modello a sirena è ideale per la sera, per un matrimonio elegantissimo, per un corpo statuario. Aggiungi a questi ingredienti due maniche a tre quarti in pizzo, un drappe di seta pura pesante, uno scollo profondo sulla schiena e voilà.. Se poi si abbina un mantello pesante con cappuccio, l’effetto “fata dei boschi” è assicurato e la sposa resta anche al calduccio.
  • L’abito da sposa invernale a tubino. Demodé fino a qualche anno fa, oggi lo rivediamo in passerella, il modello a tubino è generalmente in pizzo rebrodè con code importanti, applicate sui fianchi con una cinta. Ma anche realizzato in seta pesante e con scollo a barca ( ti ricordi Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany? ) è di una eleganza disarmante,  stenderai al tappeto tutte le altre e sarai calda quanto basta per Dicembre. Già ti vedo nel tuo tubino strizza gambe che entri in chiesa.
abito da sposa a sirena prova sartoria

Abito da sposa sirena Ateleba Sposa Napoli

I tessuti per l’abito da sposa invernale

Per i modelli ampi, qualsiasi tessuto può andar bene, il calore te lo daranno le sottogonne ed anche il tulle impalpabile di seta o lo chiffon saranno tra i papabili. Tutto dipende solo da ciò che desideri e dalla caduta dell’abito che preferisci.

Per gli altri modelli, fatta salva l’idea di appesantire le gonne con ulteriori fodere o magline di lana, i tessuti più adatti all’inverno ed al freddo sono i mikado pesanti, il cadì di seta, il taffettà croccante e leggero, i rasi, tutti, dalla douchesse di seta pura, fino al satin leggero, ma corposo. Il crepe de chine, quello delle camicine di seta della nonna per capirci, ha uno spessore giusto per gli scivolati. Può essere scelto in alternativa a georgette e chiffon, anche se la caduta è leggermente diversa.

Una parola a parte meritano i pizzi, che in inverno sono adatti tutti. Sono tutti sempre molto leggeri e questo è il loro pregio. Una manica trasparente sono sicura che non ti riscalderà, ma aggiungerà romanticismo e fascino al tuo abito da sposa. sceglilo senza problemi, saranno gli accessori a riscaldarti.

Le lane pregiatissime, come il cachemire, vanno benissimo per cappe e mantelle, ma di questo parleremo più in basso, quando ti elencherò gli accessori più caldi che non devono mancare alla sposa invernale.

Le scollature per l’abito da sposa invernale

Una volta valutati modelli e tessuti più adatti potrai iniziare a fantasticare sulla scollatura. Ce ne sono tante ( ne abbiamo già parlato in come scegliere la scollatura del vestito da sposa ) e sono più o meno tutte adatte alla stagione invernale, l’unica differenza la fai tu, con le caratteristiche del tuo corpo, con i tuoi gusti ed il modello che hai scelto. Le scollature più profonde avranno bisogno di un copri spalle o di un giacchino leggero per il ricevimento in salone, mentre per scolli alti e chiusi una stola ad anello può andar bene.

Prendile in considerazione tutte, mi raccomando, tenendo sempre d’occhio il look finale che vuoi ottenere, perchè gli elementi che scegli devono incastrarsi in un insieme armonioso di forme e colori. Vediamole insieme.

La scollatura a cuore e quella decoltè dritta sono tra le più romantiche di tutte e si abbinano ad abiti ampi o di medio volume. Per la sposa invernale possono andar bene, a patto che gli accessori per le spalle siano due, uno pesante per gli esterni ed uno più leggero per il salone della location.

Abito da sposa con la scollatura a barca

Abito da sposa con la scollatura a barca

L’abito da sposa con la scollatura a barca è già più adatta e se l’abito da sposa è di tessuto pesante, magari con una manica lunga o a tre quarti non da la necessità di essere coperta da nulla altro. Se è in pizzo o seta leggera vuole una stola, soprattutto se il modello ha le maniche, dal momento che indossare manica su manica rende la sposa una scomoda fagottina.

La scollatura all’americana, la scollatura a V e le classiche bretelline sottili vanno abbinate a modelli scivolati e morbidi. Coprirsi le spalle è d’obbligo e il giacchino può essere nello stesso tessuto dell’abito o anche più pesante.

Gli accessori per l’abito da sposa invernale

Spalle coperte in chiesa, ma d’inverno anche fuori! La sposa invernale ha bisogno di accessori, tanti, caldi ed in stile con il vestito che indossa.

  • Il copri spalle sarà uno dei preferiti. Scollato quel tanto che basta per lasciar intravedere vestito e scollatura, completa molti modelli se lo fai realizzare nello stesso tessuto o pizzo dell’abito. Che sia uno degli accessori più vezzosi e carini del tuo look, perchè una volta indossato sarà quello che darà l’aspetto definitivo. Sceglilo molto aperto sul davanti e corto e smilzo sul dietro, ti serve solo per coprirti appena le spalle, non di più.
  • Lo scalda cuore in seta o lana è perfetto per affrontare il freddo delle foto in giardino, nell’attesa che il fotografo prepari la macchina ed il set per scattare. Appena sarà pronto potrai toglierlo velocemente e sfoggiare il tuo abito.
Accessori per una sposa invernale

Accessori in lana per una sposa invernale

  • La stola per gli esterni può essere in lana leggera o in tessuto pesante. Si indossa appena prima di uscire di casa, portandone un lato sull’altro e chiudendola con una spilla gioiello, magari un ricordo di famiglia o una spilla in stile con il tuo vestito. Serve solo ed esclusivamente per i passaggi esterni, è come un cappotto e nel salone del ricevimento va tolta.
  • La stola di seta viene realizzata con la stessa stoffa del vestito, è leggera e morbida, serve a poco contro il freddo, ma dona un tocco di classe ed eleganza e, soprattutto in sala, ripara braccia e spalle. Mi raccomando che sia lunga abbastanza dal coprire le braccia e andar giù come uno strascico.
  • Il cappotto da sposa è introvabile. Ma è una idea di una eleganza strepitosa. Se l’abito da sposa è moderno e minimal, il cappotto lo completa egregiamente. Ovviamente può andar bene solo per capi molto scivolati e senza coda.

Se il freddo è intenso, conviene scegliere almeno due accessori, ad esempio stola di lana e coprispalle leggero, che possono essere utilizzati contemporaneamente quando si è negli esterni ed alternati, a seconda della temperature, negli interni.

La pelliccia è assolutamente out. Fermo restando che io non riuscirei ad indossare un animaletto sulle spalle, tu non lo so, la pelliccia ecologica fa tanto pupazzetto e diventa una scelta orribile sull’abito da sposa. Per lei il no è categorico.

La sposa e gli accessori in lana

La sposa e gli accessori in lana

Le scarpe per la sposa invernale

Le passerelle moda hanno gridato sandali anche per l’inverno e con la quantità di modelli disponibili in giro scegliere può far impazzire una donna. Striscette sottili in raso di seta, fibbie di strass, plateau altissimi e tacchi a spillo, il sandalo è uno degli elementi sexy a cui non dovremmo mai rinunziare!

Ma come la mettiamo col freddo dell’inverno?

Se un paio di collant velati ( non più di 5 den mi raccomando ) non ti bastano per riscaldare le gambe è meglio scegliere un paio di scarpe chiuse. Il sandalo da sposa con collant pesanti a vista non è proprio il massimo. I modelli migliori saranno, allora, quelli chiusi a decoltè, le classiche in pelle o raso di seta, le chanel con fibbia gioiello e gli stivaletti corti con tacco altissimo, sconsigliati solo per i modelli di abito scivolati.

Qualsiasi modello di scarpa sposa scegli ti conviene acquistare da brand che notoriamente lavorano alla sposa, con linee dedicate. Non è il colore che fa la scarpa sposa, infatti, ma  tutta la lavorazione. Le suole devono essere bianche ed avere una pellicina trasparente di protezione che rimuoverai solo la mattina del matrimonio o quando le amiche della sposa decideranno di voler scrivere sulla suola i loro nomi, come mi ha raccontato ieri sera Irene.

Altro discorso è la scarpa da sposa colorata. Puoi scegliere un colore tenue come il rosa cipria, il giallo forte se il tuo abito è bianco e sposi in primavera, argento, oro e bronzo per la sposa invernale.

Le scarpe da sposa colorate

Le scarpe da sposa invernali colorate di Pol Núñez

Le scarpe da sposa colorate non sono facilissime da trovare e potresti ricorrere ad un bravo artigiano che te le realizzi su misura. Con le mie clienti facciamo così: iniziamo a cercarle online nei negozi più incredibili di scarpe e se non troviamo nulla procediamo col disegnare il modello che ci sembra perfetto, ne cerchiamo il tessuto e poi le mando da un bravissimo artigiano napoletano, Monaco, che le realizza in esclusiva per loro. Il risultato è sempre strepitoso.

La pettinatura per la sposa invernale

Se d’estate le pettinature sposa sono naturali e morbide, l’inverno suggerisce acconciature raccolte ed ordinate. La pettinatura della sposa, si sa, va abbinata al viso della cliente, ma uno sguardo allo stile non guasta.

Da cosa parto io per suggerire la pettinatura? Dal look totale che vogliamo ottenere. Durante la misura di prova per scegliere si decidono tanti elementi, si parte dal vestito e si passa attraverso accessori possibili, pettinatura e make-up. Ma tutto deve avere un senso nello stile che abbiamo in mente.

Se l’abito è uno scivolato vintage, avorio, ricco di dettagli in pizzo o macramè, le pettinature tra le quali scegliere potranno essere quelle con i capelli raccolti dietro la nuca morbidi. Nelle onde il parrucchiere può inserire qualche fiorellino fresco o di seta, un fermacapelli realizzato con il tessuto del vestito, una tiara di strass.

Uno scollo profondo sulla schiena in un modello a sirena, sinuoso e romantico, può andar bene con pettinature molto alte, che lascino apprezzare collo e schiena.

Mi raccomando sempre con tutte le clienti di farsi scattare una foto della prova dall’acconciatore, in modo da poter realizzare un dettaglio adeguato al lavoro del parrucchiere e non creargli difficoltà.

La sposa invernale e qualche consiglio utile

Hai visto mai che piove, tenere un ombrello per emergenza nella macchina della sposa è fondamentale! Non dovrai prenderlo necessariamente bianco o avorio come il tuo abito, anzi secondo me colorato è più carino.

Oppure prendilo in una forma allegra e simpatica, qualcosa che ricordi l’amore, il matrimonio, la festa. Ho visto navigando il web ombrelli da sposa a forma di cuore, sono ordinabili online e puoi prenderne alcuni anche per damigelle e paggetti.

Prepara una “To Do List” per il giorno del matrimonio, la mattina delle nozze sarai così emozionata che rischi di dimenticare qualcosa. Fanne diverse ed affida alle amiche che verranno a vestirti dei compiti, sarai più serena e libera e le amiche si divertiranno ad aiutarti.

Non dimenticare di preparare la “Bride Help Bag“, come la chiamo io, con dentro calze di ricambio, il trucco per ritoccarti dopo che ti avranno riempita di baci, limetta per unghie, cose di questo tipo, perizoma o slip di ricambio,  ma ci farò un post su tutto quello che può servire alla sposa e che mai avresti pensato.

Aiutiamo insieme le altre spose?

Se sei arrivata fin qui hai coraggio e spero di essere riuscita a darti qualche consiglio utile per organizzare il tuo matrimonio invernale. Ma sono certa che hai mille altre domande che ti girano in testa e mi farebbe piacere aiutarti. Se hai qualche bisogno scrivimi senza problemi, anzi mi aiuterai ad arricchire questo post con ulteriori informazioni utili a tutte le spose invernali.

Puoi scrivermi sotto questo post

o mandarmi una mail qui –> elenabarbasposa(chiocciola)gmail.com

o scrivermi dalla pagina Contatti 

Grazie di avermi letta 🙂

Elena Barba

 

 

 

Elena Barba