Un abito da sposa da principessa di cui ti vogliamo parlare è quello della sirenetta Ariel, la fiaba che tutte le bimbe adorano ed anche un po’ le grandi come Rita e me. La sua allegria ed il suo amore hanno fatto sognare tutte noi. E poichè non vediamo l’ora di parlartene ti metto subito qui tutti i link alle pagine  che possono servirti per sapere chi sono e di cosa mi occupo oppure per contattarmi in sartoria, nel caso tu desiderassi realizzare l’abito di Ariel per il tuo matrimonio, così poi parliamo soltanto di lei.

Le info :

Se ho dimenticato qualcosa o hai bisogno di farmi qualche domanda puoi telefonarmi quando vuoi qui, in sartoria al numero 081 578 63 06

Elena

La Disney disegna un abito da sposa da principessa del mare per la sirenetta.

Come in ogni fiaba che si rispetti, il lieto fine c’è anche per Ariel, la sirenetta, che riesce a coronare il suo sogno, sposando il suo principe. E la Disney decide di realizzare il suo abito da sposa da principessa. Ma te la ricordi la fiaba di questo amore così grande?

Ariel era così innamorata e credeva nel matrimonio al punto tale che il sì, sull’altare, sarebbe stata una promessa d’amore destinata a durare per sempre. Ci credeva al punto tale che era disposta a sacrificare la sua felicità per quella del suo principe.

Perché ti dico questo? Perché esistono due versioni della fiaba di oggi, quella di Walt Disney e quella di Hans Christian Andersen. Due versioni che lasciano intravedere i tre step di un matrimonio.

Vieni a seguire il filo conduttore che intesse trame e tessuti per dare forma al giorno che cambierà la tua vita?

Ariel, la piccola sirenetta: dal profondo del cuore alla superficie dell’amore fino all’eternità

Riesci a ricordare le parole della canzone di Ariel dove racconta il suo intenso desiderio di uscire in superficie e scoprire che cos’è l’amore?

Se le ricordi e senti la stessa cosa, è probabile che hai preso coscienza che dal profondo del tuo cuore è giunto il momento di salire in superficie per incontrare il vero amore. Tuttavia, ci sono degli ostacoli da superare:

  • Le persone care che vogliono proteggerti e hanno paura di perderti, come gli amici più stretti e i genitori.
  • La paura della sposa di essere rifiutata dal suo sposo perché non ha saputo far sì che egli ne sentisse la voce che nasce da un cuore innamorato.
  • La paura di non essere in grado di fare una scelta per concretizzare un cambiamento radicale destinato a durare per l’eternità.

Ariel la sirenetta si sposa

Per paura Ariel sacrifica la parte più bella di sé dandola alla strega del mare e, se nella fiaba di Walt Disney si ha un consolante lieto fine, nella versione di Andersen, la sirenetta dovrà compiere un sacrificio estremo per ristabilire gli equilibri, passando oltre le profondità del mare e delle felicità terrene.

Il senso di questa fiaba è che l’amore non è possesso ma comprendere quali sono le scelte giuste da fare non solo per dire sì ma anche per formulare una promessa in cui ci si impegna a far funzionare il rapporto di coppia sul piano del desiderio inconscio, sul piano della realizzazione pratica del sogno e sul piano spirituale.

Con queste premesse, le paure che precedono la promessa sono normali ma non farti bloccare da esse. Ci sarà sempre una piccola parte di te pronta a sostenerti, a capire ciò che è più giusto per te e per la persona con la quale vorrai legarti. Quella piccola parte che si rivela nel gesto di Tritone nell’accettare e trasformare la sirenetta in essere umano pronto a costruire la sua felicità, per la versione disneyana. In quella piccola parte rappresentata dalle figlie dell’aria che accolgono a sé Ariel, trasformandola in anima di puro amore.

La morale della fiaba è di non fuggire ai primi ostacoli che sorgono in ognuna delle tre fasi ma dire sì al passaggio dall’una all’altra, vivendole nel modo più positivo possibile. La forza dell’amore farà il resto.

Rita

Abito da sposa da principessa di Ariel

L’abito da sposa da principessa di Ariel realizzato dalla Disney

Per una sirena il colore più adatto non poteva essere altro che il verde/azzurro del mare e il vestito di Ariel sposa è proprio così. Un corsetto aderente e scollato tempestato di brillantini che ricordano il riflesso del sole sull’acqua ed una gonna ampia e voluminosa, fatta di petali di tulle di varie lunghezze, alternati nei colori dall’azzurro più scuro al chiarissimo colore del cielo. Disney l’ha immaginata così Ariel, vestita da sposa. Tutto di questo abito ricorda la fiaba, dal colore del mare, al taglio della gonna che lascia immaginare la sirenetta che si muove tra le onde.

Avremmo tutti immaginato un abito da sposa a sirena per lei, ma, a pensarci bene, è il volume che riesce a rendere una sposa imponente. Ariel, che ha dovuto superare tante difficoltà per poter amare la sua metà ed è decisa e pronta a grandi passi, andava rappresentata nella sua grandezza d’animo e coraggio.

Una scelta che condivido in pieno quella della Disney.

In fondo l’abito da sposa, se ci pensi, lo scegliamo in base al nostro modo di essere, al nostro carattere ed, a volte, anche in base al percorso della nostra vita.

Il nostro abito da sposa sarà quello che sentiamo dentro, di noi stesse e che vogliamo raccontare al mondo.

Chi sceglie un abito da sposa a sirena, la maggior parte delle volte, non lo fa solo perchè ha un corpo adatto e vuole sottolinearlo, ma più spesso perchè si sente una donna a tutti gli effetti, molto femmina, per intenderci. Il suo lato sexy con questo modello viene esaltato dalla  sinuosità delle curve e la perfezione della simbiosi tra corpo e abito diviene un tutt’uno morbido e sensuale, che cattura lo sguardo del futuro marito. Proprio quello che lei desidera e che la fa sentire perfetta.

Abiti da sposa su misura 2018 Ateleba Sposa Napoli 01

Abiti da sposa su misura 2018 Ateleba Sposa Napoli 01

Chi sceglie un abito  da sposa gipsy chic, anni ’70, lo fa perchè ha un carattere deciso.

Nove volte su dieci è una donna che ama la libertà di pensiero, si sente free a tutti gli effetti. La sposa gipsy adora i fiori ed i colori vivaci come il suo carattere che è allegro e spensierato. Per lei i modelli morbidi, pieni di trine delicate sono perfetti. I colori pastello sono tutti adatti. Il suo spirito libero avrà bisogno di un vestito leggero, con una coda accennata, che la lasci libera di poter cantare e ballare accanto al fuoco di un falò immersa nel bosco.

La donna che sceglie un abito da sposa largo, invece, puoi immaginarlo facilmente, è una inguaribile romantica ( il mio era così ), sogna in ogni ora della sua giornata. Per lei non ha importanza fasciare il suo corpo in forme sexy ed accattivanti, lei desidera una gonna ampia e soffice come una nuvola. Un po’ principessa, ma poco però, è più una tenera bimba che aspetta di essere presa, mano nella mano, dalla sua mezza mela e di camminare insieme nel sentiero della vita. Sceglie il volume per sognare e perchè sente che quel momento per lei è davvero importante, come per Ariel.

C’è un abito giusto per ogni donna, anzi, se proprio vogliamo dircela tutta, per ogni momento della vita di una donna. Come ti senti e chi sei non è uguale per tutta la vita. Oggi potresti essere completamente diversa da come ti sentivi qualche anno fa e l’abito da sposa che sceglierai testimonierà la tua personalità ed il tuo modo di essere in quel momento della tua vita.

Oggi io sceglierei assolutamente un gipsy morbido e scivolato con una punta di sensuale nella velatura della gonna, ma pieno di trine piccolissime e delicate, un bouquet colorato e pieno di fiori semplici, gli sposi al centro di un giardino con tutti gli amici intorno per il rito ed una chitarra classica spagnola per la musica. Dimenticavo le fiaccole, anche quelle! Chissà cosa sceglierebbe Rita..

E tu cosa sceglieresti adesso?

Elena

I due abiti da sposa da principessa di Ariel.

Ariel ha due versioni di abito adesso, una della Disney di cui ti abbiamo parlato sopra e quella della fiaba classica.

Nella prima versione, quella in cui il re dei mari concede sua figlia in sposa, si ha un abito da sposa semplice nel taglio ma luminoso, come se nel tessuto verde azzurro fossero stati incastonati tanti piccoli brillanti.

Nella seconda versione, quella del matrimonio ufficiale, il vestito è più morbido e presenta forme voluminose più nella parte alta delle maniche che nella parte inferiore. Il corpetto scollato segue la linea del busto risaltando la sinuosità del corpo femminile.

Si tratta di due versioni di un abito da sposa da principessa che rappresentano, nei loro dettagli, l’unione delle prime due fasi che portano al matrimonio e dei vari passaggi che ne hanno portato alla sua realizzazione. Passaggi che, una volta rifiniti in una forma definitiva e studiata su misura di chi lo desidera, svolgono la funzione anche di formulare, simbolicamente, la promessa d’amore e il sì, per sempre.

È suggestivo e carico di emozioni leggere cosa può celarsi dietro un matrimonio da fiaba, vero? È molto probabile che Elena sia poi molto curiosa di sapere quale delle due versioni di abito da sposa preferiresti.

Rita

ah…quasi dimenticavamo….

Il matrimonio di Ariel la sirenetta

 

…e vissero felici e contenti.. <3

 

 

Rita Fortunato 

alias Parole Ombra            

 

Elena Barba

 

 

Elena Barba

alias Ateleba